Social Network: quanti, quali e perchè
30 Lug 2017
(2 Voti)

Social Network: quanti, quali e perchè

I Social Network hanno caratteristiche che li rendono molto diversi l’uno dall’altro e l’occhio di un esperto comunicatore sa quale realtà online scegliere per un’azienda. Ecco una breve guida utile delle principali piattaforme Social e come farne buon uso.

FACEBOOK

È il Social Network più famoso al mondo, nonché il più usato, con più di 2 miliardi di utenti. Le sue funzioni sono abbastanza varie: dalla scrittura e condivisione di un testo alla pubblicazione di foto, immagini, video, link e gif; attraverso Facebook ogni utente può rimanere in contatto con conoscenti ed estranei, raccontare ai propri amici (o followers, nel caso di pagine) pensieri ed idee, ma anche avviare un dibattito dopo aver condiviso una particolare notizia. La creazione di una pagina Facebook è necessaria per ogni azienda che si ritenga al passo coi tempi, perché grazie al suo utilizzo consapevole è possibile far conoscere ai propri clienti (o futuri clienti) i prodotti e servizi proposti, la storia dell’azienda e lo staff che lavora dietro le quinte, creando anche un coinvolgimento emotivo che sprona gli utenti a cliccare “mi piace” su un post e magari anche a condividerlo, facendo sì che l’azienda in questione raggiunga un pubblico ancora più vasto.

TWITTER

Twitter è il Social che premia l’immediatezza e le idee espresse in poche parole: è infatti una piattaforma principalmente dedicata alla condivisione di aggiornamenti più o meno in diretta, espressi in massimo 140 caratteri. Re incontrastato di Twitter è l’hashtag (un # seguito da una parola o un insieme di parole), una tassonomia che consente a tutti gli utenti di ricercare (o raggruppare) tutti gli aggiornamenti legati ad un argomento specifico. È il Social ideale per enti ed istituzioni, perché viene sempre più spesso usato dai giornalisti come fonte di notizie e perché maggiormente tematizzato per interesse.

INSTAGRAM

Questo Social si distingue dai precedenti poiché sono le foto a far da padrone. Su Instagram gli utenti caricano gli scatti delle loro vacanze, dei piatti che hanno mangiato o più semplicemente di tutto quello che rappresenta la loro quotidianità. La componente testuale è limitata alle didascalie delle foto (più brevi sono, meglio è) e, anche qui, agli immancabili hashtag tematici; è perciò una piattaforma su cui vale la pena essere presenti se l’azienda da promuovere punta su contenuti fotografici di impatto, in grado di rendere un prodotto o servizio altamente riconoscibile. Attraverso Instagram possiamo, anche, raccontare per immagini e brevi video la storia di un brand, attirando gli utenti a seguirci, passo dopo passo. Dalla ristorazione alla moda, dal settore turistico alla tecnologia, le più grandi aziende a livello mondiale stanno puntando sul potenziale di bellezza di Instagram.

LINKEDIN

LinkedIn è senza ombra di dubbio il Social più istituzionale e formale di questo elenco. Creato principalmente con lo scopo di consentire agli utenti di caricare il proprio curriculum e cercare lavoro (7 milioni di italiani lo considerano un ottimo strumento per candidarsi presso aziende o datori di lavoro), è diventato col passare del tempo una vetrina anche per grandi marchi, enti ed istituzioni desiderosi di comunicare ad un livello più alto, rivolgendosi a persone del proprio settore o di un settore in particolare. Quello che rende LinkedIn un Social interattivo (oltre alla condivisione di contenuti legati al proprio ambito lavorativo) è la possibilità per ogni utente di verificare le capacità professionali degli altri aumentando la credibilità dei curricula.

PINTEREST

Si tratta di un catalogo vastissimo di immagini o video di ogni genere ed argomento. Ogni utente può filtrare i contenuti che vede, scegliendo come impostare la propria bacheca e quali canali seguire (ad esempio arte e design, natura, ecc.). Pinterest consente ai propri utenti di salvare foto da ogni pagina web, interagendo anche con altri Social tra cui Facebook e Twitter. All’apparenza è un Social di nicchia, in realtà conta oltre 250 milioni di iscritti (a fine 2016). Questo Social si sta rivelando a forte vocazione commerciale, infatti il 55% degli utenti lo utilizza per cercare o acquistare prodotti. È lo strumento ideale per aziende come Kartell, impresa italiana leader del design mobili, complementi d’arredo, illuminazione, accessori per la casa, che su Pinterest conta quasi 12000 follower e mostra le proprie collezioni, nonché le fonti di ispirazione.

SNAPCHAT

Snapchat è il Social dei giovanissimi. Consente agli iscritti, una volta individuati e aggiunti i contatti, di postare snap (foto e video da realizzare direttamente dall'applicazione) della propria quotidianità, oppure "storie" che, a differenza degli snap, sono pubbliche e si autocancellano dopo un solo giorno dalla pubblicazione (idea poi “copiata” da altri Social come Facebook, Instagram e Whatsapp). È lo strumento ideale per un’azienda che vuole raggiungere ragazzi e ragazze tra i 14 e i 25 anni ed è in grado di creare un grande user engagement, grazie alla struttura dei contenuti: gli utenti sanno che eventuali messaggi e codici sconto messi a disposizione dalle aziende che seguono hanno vita breve, 24 ore al massimo. Questo sprona gli utenti a connettersi alla pagina seguita più volte al giorno.

Se l’azienda da posizionare sui Social Network è, ad esempio, un ristorante o un pub, gli strumenti più adatti ed efficaci sono senz’altro Facebook ed Instagram, nei quali i contenuti legati a food&beverage riscuotono sempre un grande successo. Twitter e LinkedIn possono invece essere (come già accennato) la scelta migliore per un’istituzione o un ente pubblico; Snapchat, diversamente, è indicato se il target da raggiungere è quello dei giovani tra i 14 e i 25 anni. Ad ogni azienda (e target) quindi il proprio Social; non va però dimenticato che sono sempre i contenuti e le strategie di marketing a fare la differenza. Non basta essere sulla piattaforma giusta: è importante sapere cosa dire e come dirlo, perché al giorno d’oggi siamo ciò che comunichiamo, ma soprattutto siamo ciò che i nostri utenti percepiscono ed interiorizzano del nostro modo di fare comunicazione. Per questo affidare la comunicazione a dei professionisti aumenta le probabilità di successo nei Social.

Letto 128 volte Ultima modifica il Martedì, 01 Agosto 2017 07:49

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Like - eventi e comunicazione Logo

Like si occupa di ideare e gestire campagne pubblicitarie, curare l’immagine e le relazioni pubbliche, organizzare eventi, progettare e gestire la comunicazione web e social per Organizzazioni, Aziende Pubbliche e Private.

LIKE S.r.l.s.
Events / Communication
CF/PI - 04341680272
+39 338 264 9022
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede legale: Santa Croce 282 - 30135 - Venezia
Sede operativa: Via Decorati al Valor Civile 80 - 30171 - Mestre (VE)

Newsletter Like

Iscrivitendoti alla nostra Newsletter potrai rimanere aggiornato sulle date dei prossimi eventi e ricevere speciali promozioni!

Non preoccuparti, anche noi odiamo lo spam. Ci prenderemo cura della tua mail.